Dedicata alla Madre

MAMMA DOVE SEI? – poesia di Calogero Di Giuseppe – letta dal poeta nell’incontro dei Poeti dell’Ariete del 15 febbraio 2017
Arpa eolica ringrazia il poeta per il permesso di pubblicazione

MAMMA DOVE SEI?

Mamma… dove sei?... che fai?
ti cerco… ti cerco ancora…
è come se tu fossi qui
tra noi… tra noi terreni.
                    .
Ricordi?... t’ho vista morire…
t’ho curata piangendo cara!..
Sei volata via… via
Con quel che Tu hai sofferto.
Vecchierella stanca e triste!
                     .
Oh Mamma, Mamma Mamma…
solo soletto, tristemente
per il mondo sono andato.
Per altri lidi sconosciuti
perché mi diedero più pane
del nostro paese natio.
                     .
Or sono quasi vecchio… vecchio
Io da te volerò… lo so!
Sì…. presto  Ti raggiungerò
Saremo insieme… per sempre…

  Calogero Di Giuseppe         
 13 gennaio 2017

Pagina dedicata a Calogero Di Giuseppe su Arpa eolica  http://arpaeolica.blogspot.it/2013/03/p004.html
Immagine fuori testo - Umberto Boccioni - La Madre che lavora all’uncinetto - Per Umberto Boccioni, la madre rappresentò una grande fonte di ispirazione nella sua pittura, e molti quadri furono a lei dedicati. La madre di Boccioni ebbe la più triste delle sorti per una madre: vide morire il figlio Umberto a soli 33 per un incidente.

post inserito il   20/02/2017
Altri post di Arpa eolica della sezione Poesia

Per i post recenti o in evidenza di Arpa eolica vai all’Home page

Grato m’è il sonno - 8° puntata



Grato m’è il sonno
8° puntata
romanzo di Maria Luisa Ferrantelli
Pubblicato nel 1989 –
Copyright  © Maria Luisa Ferrantelli
Per richiedere la copia cartacea del libro  QUI
Arpa eolica ringrazia l’autrice per il permesso di pubblicazione in 10 puntate
La 9° puntata Domenica 26 Febbraio 2017

Per tutte le puntate già inserite Qui

8° puntata

17 febbraio, pagina dedicata a Giordano Bruno

Il filosofo Giordano Bruno il 17 febbraio 1600 venne bruciato vivo – dopo un processo della Santa inquisizione - in piazza Campo dei Fiori in Roma
In questa pagina alcuni link su:  biografia, opere reperibili in rete, storia e dibattito.

Art déco – a Forlì

Art déco – a Forlì
Mostra aperta dall’11 febbraio
e rimarrà aperta fino 
al 18 Giugno 2017

Un linguaggio che ha caratterizzato la produzione artistica italiana ed europea negli anni Venti, con esiti soprattutto americani dopo il 1929.
 Ad Art Déco corrispose ad uno stile di vita eclettico, mondano, internazionale;  adagiato nella ricerca del lusso, della piacevolezza del vivere, tanto più intenso quanto effimero.

Tre poeti al Ponte delle Gabelle


lunedì 20 febbraio 2017, alle ore 20,45 
al CAM Ponte delle Gabelle, in via San Marco, 45 a Milano.

Vi invitiamo a partecipare alla serata di poesia con:
GIUSEPPE CASSANO,
ANGELO MARRA
E GIULIANO MASPERO
Serata organizzata dall'Associazione La Conta
ingresso libero e gratuito
post inserito il   16/02/2017
Altri post di Arpa eolica della sezione Poesia
Per i post recenti o in evidenza di Arpa eolica vai all’Home page

SUL DECLINO A SCUOLA DELL’ITALIANO



Il video dal titolo

LA LETTURA SALVERA' L'ITALIANO?,

qui condiviso, è stato realizzato dalla TV della Gilda degli insegnanti, e vuole rispondere alle questioni sollevate dalla lettera firmata da 600 docenti universitari sul Deficit di padronanza della lingua italiana.

Alleghiamo qui sotto la lettera dei docenti universitari e una nota.

“Meta” di Marco Boietti


Un appunto di Francesco Zaffuto
sul poema di Marco Boietti “Meta”

Non ci sono più terre lontane da scoprire in questo mondo che gira nei suoi problemi e nei suoi dolori; e nel suo poema intitolato “Meta” marco Boietti ripropone un antico sogno della memoria:
“Potrò morire in pace in questo mare,
memorie sfrecciano più veloci dei fulmini.
Sarà povero l’alfabeto o forse segreto
da non alzare timbri nell’infinito dove le stelle
questa sera non danzano nel buio disabitato.”
 Questo incipit iniziale del poema pare collocare il poeta nell’anima stessa del viaggio che è l’anima del viaggiatore. Le parole possono non bastare, possono nascondere un segreto, occorre il timbro del suono per tale viaggio che è un viaggio nel tempo.

AGRIGENTO candidata al Premio paesaggio del Consiglio d’Europa

Sarà il Parco Archeologico e Paesaggistico della Valle dei Templi di Agrigento a rappresentare l'Italia
al Premio del Paesaggio del Consiglio d'Europa.
 La Commissione ha individuato quale candidatura italiana al Premio del Consiglio d’Europa il progetto Agri Gentiun. Landshape regenaretion” ; e lo ha scelto, tra 97 proposte di candidatura pervenute da diverse parti d’Italia in risposta al bando indetto dal Ministero, per le seguenti motivazioni:

“L’AMORE, CHE STRANA COSA”

Mercoledì 15 febbraio 2017 ore 17,30 
Si è tenuto l'incontro mensile di lettura libera di poesia a tema, 
organizzato da “I POETI DELL’ARIETE”
al GRAN CAFFE’ AL FORO- RINNOVATO-, Foro Buonaparte, 67 – Milano - MM1 Cairoli
Tema indicativo: “L’AMORE, CHE STRANA COSA”

 Benvenuti  su Arpa eolica, scorrendo l’
Home page>  trovate i post più recenti e in evidenza
Con un clic  Il progetto  i   Contatti  
le sezioni  Poesia - Narrativa - ARTE -

Teatro - Cinema - Musica - Recensioni - Satira - Itinerari 
 Storia – Scuola – fatti e pensieri 
Cliccando sui nomi dell'elenco generale degli autori, sulla colonna a destra del blog, vengono richiamati tutti i post dove sono stati citati. 

10 febbraio, il Giorno del ricordo

Il Giorno del ricordo è una solennità civile nazionale italiana, celebrata il 10 febbraio  di ogni anno. Istituita con la legge 30 marzo 2004 n. 92  che vuole conservare e rinnovare «la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe e dell’esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra..”
L’odio scatenato, da nazismo e fascismo,  nella seconda guerra mondiale si avventò successivamente sulle popolazioni italiane che vivevano nelle zone dell’Istria, Fiume e Dalmazia. La popolazione civile italiana fu presa di mira per atroci vendette, e il particolare territorio pieno di foibe fu usato per occultare i cadaveri.

Il Klimt virtuale fino al 2 Aprile

Klimt Experience, la grande rappresentazione multimediale immersiva – dedicata alla vita e all’opera di uno dei maggiori autori dell’era moderna – proiettata sulle architetture della ex chiesa di Santo Stefano al Ponte di Firenze, aperta fino al 2 aprile 2017.

Il rintocco – poesia di Caterina Rovatti


Il rintocco – poesia di Caterina Rovatti – letta nell’incontro dei Poeti dell’Ariete del 16 novembre  2016  che aveva come tema castagne & crisantemi
Arpa eolica ringrazia la poetessa per il permesso di pubblicazione.

IL SECOLO DELL’ESILIO

riflessione sul XX secolo
di Angelo Gaccione

Non conosco definizione più falsa e fuorviante di quella dello storico Eric Hobsbawm, fra quelle con cui viene designato il Novecento: “secolo breve”. Di breve questo secolo non ha avuto nulla. Non lo è stato per le guerre:

un processo sui desaparecidos concluso in Italia

Si è concluso in Italia un processo sui desaparecidos che non ha avuto tanto rilievo  sui  media, ma che ha riguardato una pagina drammatica della Storia. Qui doverosamente ne diamo un qualche cenno.
Il 17 gennaio 2017 si è concluso, nell'aula bunker del carcere di Rebibbia a Roma, il processo per le stragi compiute nel corso delle dittature in Argentina, Bolivia, Uruguay e Cile negli anni'70-'80. Tra i 23 italiani scomparsi anche Juan Josè Montiglio membro della scorta del presidente cileno Allende ucciso durante il golpe di Pinochet.

Agrigento e la sagra del mandorlo in fiore

Il mandorlo in fiore è un miracolo del sole d’inverno . Ad Agrigento,  da più di settanta anni, si è celebrato questo evento con una grande festa chiamata “sagra del mandorlo in fiore”.

Cosa danno al teatro?

Milano è la città del teatro.
Arpa eolica ha costruito una pagina con tutti i link per controllare la nuova stagione 2016-2017 nei teatri milanesi.
Vi può essere utile quando cercate uno spettacolo tetrale
ECCOLA
Teatri a Milano e Monza tutti i link



post inserito il 21/10/2016
Altri post di Arpa eolica della sezione Teatro
Per i post recenti o in evidenza di Arpa eolica vai all’Home page

L’opera di Turi Salamone diventa un giallo

“Che fine ha fatto il quadro?  È giallo alla caserma Montelungo” è il titolo del servizio giornalistico di Diana Noris per l’Eco di Bergamo

Castelli 2017 – poesia di Maurizio Vitta


Castelli 2017 – sonetto di Maurizio Vitta – il poeta ricorda il suo lontano paese natio colpito più volte dal terremoto.
Arpa eolica ringrazia Maurizio Vitta per il permesso di pubblicazione.

Metropolitana – poesia di Maria Elena Mejani





Metropolitana – poesia di Maria Elena Mejani, tratta dalla raccolta “Laggiù oltre l’orizzonte” -  pubblicato da IsmecaLibri –Bologna –
La poetessa Maria Elena Mejani è animatrice e coordinatrice, insieme a Luigi Giurdanella, del Gruppo Poeti dell’Ariete di Milano.

Arpa eolica ringrazia Maria Elena Mejani per il permesso di pubblicazione.

Il 2017 dei Poeti dell’Ariete

IL 2017 ALL’INSEGNA DELLA CONTINUITA’ POETICA
Editoriale di Luigi Giurdanella
Da: “I POETI DELL’ARIETE NEWS” Anno 19, N° 127 gennaio 2017
Volge l’anno e noi Poeti dell’Ariete ci ritroviamo ancora qui, al Gran Caffè al Foro, magnifico ed accogliente posto: con il 2017 sono ben sei anni che ci ospita! Ci raduniamo come sempre con i nostri sogni, con le nostre emozioni, con i nostri affanni, traslati in versi. Questo dimostra che il tempo è una convenzione e non è detto che il passare dei giorni, dei mesi, degli anni debba stravolgere necessariamente le nostre abitudini, la nostra vita. Dicono che il 2017 sarà un anno cruciale, al di là dei timori, si sa che il nostro è un mondo in cui tutto cambia e si trasforma e gli uomini per natura desiderano sapere, vogliono capire il senso di ciò che accade; sentono forte l’esigenza di conoscere la direzione che prenderanno certi avvenimenti: politici, sociali, culturali … Certo, il tempo è un poeta inclemente, che si diverte a incidere sul nostro volto (e non solo) versi sotto forma di rughe sempre più profonde: dicono che sono segni lasciati come monito per essere più saggi, più riflessivi, più coerenti.

giornata della memoria e pietre d’inciampo

Il 27 gennaio è la giornata della memoria, uno dei 365 giorni dell’anno per ricordare l’olocausto degli ebrei ad opera dei nazisti.

 C’è stato un artista, Gunter Demnig,  che ha voluto imprimere il ricordo nel gesto quotidiano di ogni giorno, quello del passeggiare; quando il piede va a posarsi su un sampietrino della strada, e l’occhio distrattamente può posarsi  per terra; in quel momento si può scoprire un sampietrino luminoso, ricoperto di ottone, che luccica con inciso qualcosa: il nome di una delle tante vittime del nazismo, la data di nascita, quella di morte e il campo di sterminio dove morì o luogo dove fu trucidato.

Pagina dedicata a Vincenzo Di Lalla

Grazie all’indicazione data da Marilena Verri (nell’incontro dei Poeti dell’Ariete del 18 gennaio 2017”) abbiamo scoperto il sito dedicato a Vincenzo Di Lalla.
Marilena Verri, con la collaborazione di Dario Pericolosi, ha realizzato questo sito dedicato alla memoria di Vincenzo Di Lalla poeta, disegnatore,  commediografo e musicista, scomparso nel 1996.
Arpa eolica vi raccomanda di fare una passeggiata su sito di Vincenzo Di Lalla
per ricordare o scoprire questo autore versatile e geniale in più aspetti dell’arte,  nella parola e nella musica.
Qui di seguito proponiamo un disegno e una poesia forte ed insieme delicata di Vincenzo Di Lalla.

Scozia 25 gennaio la notte di Burns

La festa nazionale della Scozia
del 25 gennaio 
è dedicata al suo poeta Robert Burns 
e celebra la sua data di nascita


 qualche nota biografica, poesie,
e pranzi tipici che celebrano il poeta

post inserito il   25/01/2017

Altri post di Arpa eolica della sezione Poesia
Altri post di Arpa eolica della sezione Itinerari
Per i post recenti o in evidenza di Arpa eolica vai all’Home page

Tra terremoti e frane aggrappati ad un fiore

La natura vive i suoi assestamenti molecolari, spesso a noi ignoti, e non ascolta le ragioni della nostra mente e neanche le ragioni del nostro cuore.
La solidarietà umana, come indicava Giacomo Leopardi nella Ginestra, è l’unico debole rimedio ai disastri della natura.
Se volete potete pregare, ma il debole rimedio che noi come esseri umani possiamo porre è avere cura di chi ha bisogno di aiuto e di chi soffre; ed avere cura anche di coloro che con grande coraggio portano aiuto nei momenti più tragici. Avere cura anche quando si levano critiche e commenti. (f.z.)

post inserito il   20/01/2017
Altri post di Arpa eolica della sezione fatti e pensieri 
Per i post recenti o in evidenza di Arpa eolica vai all’Home page

SILENCE – di Scorsese

Silence, è nelle sale cinematografiche 
dal 12 gennaio 2017.
Il film, tratto dal libro omonimo di Endo con il racconto del martirio dei missionari gesuiti nel Giappone buddista.
1633, due giovani gesuiti, Padre Rodrigues e Padre Garupe, rifiutano di credere alla notizia che il loro maestro spirituale, Padre Ferreira, partito per il Giappone con la missione di convertirne gli abitanti al cristianesimo, abbia commesso apostasia, ovvero abbia rinnegato la propria fede abbandonandola in modo definitivo. I due decidono dunque di partire per l'Estremo Oriente, pur sapendo che in Giappone i cristiani sono ferocemente perseguitati.
    “In realtà il libro di Endo - dice il regista - me lo regalò circa 28 anni fa l'Arcivescovo di New York e mi entusiasmò subito. C'era qualcosa di profondo in quelle pagine con cui dovevo venire a patti, c'erano i valori spirituali dell'essere umano. Da subito, già nel 1991, volevo realizzare questo film".  

Milano ha perso il cinema Apollo

Il cinema Apollo di Milano ha chiuso la sua programmazione dal 15 gennaio 2017. Al suo posto sorgerà il nuovo Apple store in piazza Liberty: l'avveniristico parallelepipedo trasparente con due cascate sulle pareti firmato Norman Foster.
Il cinema Apollo era un cinema che funzionava con più di 300mila presenze all’anno e i bilanci in positivo.

L’Irlanda e la filosofia nelle scuole

In Irlanda è stata introdotta la filosofia in tutte le  scuole e si pensa di introdurla anche nell’insegnamento delle elementari. Ecco come ne parla il presidente irlandese Michael D. Higgins:

I fatti di Petra – di Nino Savarese


Recensione di Gaspare Agnello (dal suo blog http://www.gaspareagnello.it/2017/01/nino-savarese-i-fatti-di-petra-storia-di-una-citta-recensione/ - Arpa eolica ringrazia per il permesso di pubblicazione )

Nino Savarese, il maggiore scrittore dei rondisti, diede alle stampe il suo libro più noto “I fatti di Petra”, nel 1937.

“A zita” – sonetto di Luigi Cinardo








Da “VUCI DI PINSERA”, raccolta di sonetti di Luigi Cinardo,  è qui inserita la poesia “A zita”  – Arpa eolica ringrazia l’autore per il permesso di pubblicazione.

ANTONIN ARTAUD: LA DISSOLUZIONE DELLE FORME E LA PRODUZIONE DEL MONDO

ANTONIN ARTAUD: LA DISSOLUZIONE DELLE FORME E LA PRODUZIONE DEL MONDO
di Federico Zaffuto
continua a leggere per aprire tutti i link dell'opera completa 

La soglia del mito

La soglia del mito poesia di Marco Boietti – Arpa eolica ringrazia l’autore per il permesso di pubblicazione.

* Let it Snow * neve a Caltanissetta


Luigi Rosignolo, ha realizzato questo bellissimo video sulla nevicata del 6 gennaio 2017 a Caltanissetta. In pochi minuti potete abbracciare questa città del centro della Sicilia nella sua particolare bellezza.

Questa è la mia "Pietà"

Carlo Soricelli - Questa è la mia "Pietà"  - scultura a dimensione di un corpo umano di un caduto sul lavoro.

50 anni fa iniziava l’ipotesi congelata d’immortalità

12 gennaio 1967, giusto cinquanta anni fa, James Bedford, un professore di psicologia del'università della California di 73 anni, fece congelare il suo cadavere in attesa di una futura resurrezione. Il corpo di Bedford è tutt'ora conservato nelle strutture della Alcor Life Extension Foundation.
  Da allora sono 337 le persone che hanno seguito il suo esempio, e migliaia sono quelli che hanno disposto delle volontà testamentarie in merito al loro congelamento.

Avete tempo per una poesia?

Avete tempo per una poesia?
allora un clik su
La pagina della poesia di Arpa eolica

immagine - particolare di "una sera d'inverno" di Eugenio Prati
post inserito il 11/01/2017
Per i post recenti o in evidenza di Arpa eolica vai all’Home page

La terra un po’ più desolata senza Zygmunt Bauman

Oggi, 9 gennaio 2017,  il filosofo e sociologo polacco Zygmunt Bauman, all'età di 91 anni, ci ha lasciato.
Era noto in tutto il mondo per essere il teorico della postmodernità e della cosiddetta "società liquida". Per Bauman, infatti,  il tessuto della società contemporanea, sociale e politico, era "liquido", cioè sfuggente ad ogni categorizzazione del secolo scorso.