La ragazza e il mare


poesia di Marco Boietti Arpa eolica ringrazia l’autore per il permesso di pubblicazione


La ragazza e il mare

Di malinconia velata
sono i tuoi occhi
a indagare
quel santuario di onde,
il collo reclinato
le mani giunte
nel tempo che non è tempo.
Nel crepuscolo dove
il pensiero
soggiorna nell’infinito errante.


Marco Boietti –  la sua pagina su Arpa eolica

L’immagine del dipinto qui inserito a corredo è di
František Kupka  L’Onda, 1902 Olio su tela, 100 x 145 cm Ostrava, The Gallery of Fine Arts
Anche se parole di Boietti  appartengono a un momento diverso dall’immagine; in qualche modo il dipinto sembra richiamare una somiglianza (f.z.)

post inserito il 28/09/16
Per tutti i post recenti di Arpa eolica vai all’Home page




Si ricomincia al Cenacolo S. Eustorgio

22 Settembre16   Al Cenacolo di S. Eustorgio
Dante Bambozzi, Pino Canta, Luigi Milanesi
Leggeranno i loro testi
Giovedì  dalle ore 17 alle  18.30  
dal 1994 Il Cenacolo  S. Eustorgio tra le sue attività annovera la poesia e la narrativa, anche con l'intento e l'obiettivo di scoprire e presentare voci nuove di poeti e di narratori.
Organizza presso la LIBRERIA ESOTERICA,   Galleria Unione 1, piazza Missori, Milano
  incontri, conversazioni, dibattiti e letture aperti a tutti.   Ingresso libero.
Per il Programma dei prossimi incontri letterari il link http://www.bernardiweb.it/santeustorgio/

Immagine dal sito Tempesta – di  Ivan Aivazovsky     

La carretta della speranza di Antonio Pilato ad Assisi


Il pittore Antonio Pilato con il suo impegno, in tanti anni, ad illustrare la tragedia dei disperati del mare,  approda ad Assisi – una tappa necessaria e meritata –
Assisi ( Pg.) Pinacoteca - Antonio Pilato espone

dal 23 al 29 settembre 2016.
Inaugurazione venerdì 23 sett. ore 17.30

il terremoto e le parole




47 anni fa scrissi questo appunto in occasione del terremoto del Belice; ascoltando le cronache di fine agosto 2016 mi pare che ben poco sia cambiato (f.z.)-

Valle del Belice

Panico
misto a dolore
che umilia lo sguardo
di colui che cerca il suo
tra cose che marciscono distrutte
Il suo delle cose
il suo degli amori
dei pianti
delle ansie
dei pochi momenti felici
delle illusioni che scompaiono
dietro mucchi di pietre cadute
E noi siamo vecchi
e il magma della terra
ancora ribolle
assesta colline e monti
in nuovi ordini
in un corollario disumano
ignorando le genti
Poi le jene
i corvi
i falchi
gli spolpatori di cadaveri
le genti dall’occhio furbo
i migliori che abbiamo
i più onorati nei pregi
pronti a saltare sulle ultime membra
che rimangono ancora a brandelli sulle ossa
e spolpare con foga indigesta
E noi restiamo stupidamente vecchi
mentre il magma della terra ribolle
assesta colline e monti


tratta dalla raccolta raccolta di poesie “Vento da queste parti”  di Francesco Zaffuto (1966/1969)

Adele un anno dopo


Adele Denti,   29 agosto 2015- 29 agosto 2016

Ovidio nelle “Metamorfosi” ci narra di un raro episodio di conclusione dell’esistenza di una coppia di coniugi: Giove e Mercurio, in veste di poveri viandanti,  furono ospitati benevolmente nella casa di una coppia di anziani, Filemone e Bauci; Giove nel ringraziarli per l’ospitalità rivelò la sua natura divina e chiese loro di esprimere un desiderio, i due espressero il desiderio di poter morire insieme, e quando giunse l’ora estrema si trasformarono in due tronchi d’albero vicini.  Era l’età dell’oro e gli dei solevano scendere a visitare le case degli uomini, nella nostra lunga età del ferro gli dei si astengono dal visitarci, nulla possiamo chiedere,  e solo il caso ci sovrasta; così, spesso, quando arriva la falce della morte, la vedovanza è il destino crudele di chi in stenti sopravvive.
 Cerco di telefonare spesso all’amico poeta Vittorio Stringi da quando è accaduto il triste evento della scomparsa della sua compagna Adele Denti, e continuo a trovarlo in uno stato grave di prostrazione ed abbattimento, come in attesa della morte per riempire l’assenza e la solitudine; il dimenticare non lo trova né giusto né possibile, il ricordare lo riempie di una struggente nostalgia che divora il cuore e le forze. 
 Dare il consiglio di farsi forza e di vivere giorno per giorno è un giusto consiglio, ma quello che sta dinanzi non può essere un deserto. Spero che un po’ di amici, che hanno conosciuto Vittorio Stringi personalmente o attraverso la sua poesia, gli diano una mano con una telefonata e con qualche parola; è vero che le parole contano poco ma sono solo quello che rimane nel deserto.
Francesco Zaffuto
Arpa eolica trasmetterà al poeta Vittorio Stringi ogni commento o comunicazione che si aggiungerà a questo post. Il poeta  Vittorio Stringi ci ha lasciato la facoltà di comunicare il suo numero di telefono – 380 7060434                 

Immagine
 Adele Denti presenta uno degli incontri al Trebbo – accanto a lei il poeta Vittorio Stringi
 Benvenuti  su Arpa eolica, scorrendo l’
Home page>  trovate i post più recenti e in evidenza
Con un clic  Il progetto  i   Contatti  
le sezioni   Poesia         Narrativa      ARTE        Teatro  
Cinema  Musica      Recensioni  Satira    Itinerari   Dibattito  Storia
Cliccando sui nomi dell'elenco generale degli autori, sulla colonna a destra del blog, vengono richiamati tutti i post dove sono stati citati. 

IL MAESTRO

Cosa imparare e cosa insegnare? Qui una riflessione poetica di Giandiego Marigo su “Il Maestro”. -  Arpa eolica ringrazia l’autore per il permesso di pubblicazione in questo bolg.

a se stesso – Leopardi e la musica di Frontini





La drammatica poesia di Giacomo Leopardi “a se stesso” fu musicata da Francesco Paolo Frontini in una romanza – l’abbiamo trovato su youtube
solo per l’orchestrazione musicale – forse avrà avuto degli interpreti canori,  ma la nostra ricerca non ha trovato altri elementi.
Qui la proponiamo con i versi del poeta.

Meli nella musica di Francesco Paolo Frontini

Nel blog dedicato all’Abate Meli sono state inserite le due odi di Giovanni Meli musicate da Francesco Paolo Frontini –

La Vucca -.     e     Lu labbru


Nella vasta opera del  grande compositore catanese Francesco Paolo Frontini  (1860 – 1939),  una particolare attenzione fu dedicata ai canti popolari siciliani;  la raccolta “Eco della Sicilia” presentava 50 canti musicati dal maestro e fu da lui dedicata a Giuseppe Pitrè.  In questa raccolta volle inserire alcune poesie di Giovanni Meli dedicate alla bellezza femminile.

L’Aceddi o L’Oceddi

Il disegno grafico © di Dafne Zaffuto  della copertina del libro “L’Aceddi” – poesie siciliane di Giovanni Meli con traduzione in italiano a fronte – il disegno illustra la favola morale “L’AQUILA E LU RIIDDU”

il sogno geometrico di Escher a Milano

Concavo e convesso 

La mostra su  Maurits Cornelis Escher, a Milano,  al Palazzo Reale, durerà un bel po’; si è aperta il 24 giugno 2016 e continuerà fino al  22 gennaio 2017

dedicata a Jo Cox


A Jo Cox

Greenpeace, musica per la terra di Ludovico Einaudi.



Einaudi ha detto: "l'Artico non è un deserto ma un luogo pieno di vita. Ho potuto vedere con i miei occhi la purezza e

Penombra


Penombra
poesia di Cettina Giugno
Arpa eolica ringrazia l'autrice per il permesso
di pubblicazione
su questo blog

Mario e il mago – ubbidire e comandare

 “… Lui che prima aveva tanto voluto e comandato, rappresentava ora l’elemento che, nella rinuncia alla propria volontà, passivamente riceveva ed eseguiva quanto gli era imposto da un muto volere collettivo diffuso per l’aria; ma il Cavaliere insisteva nel dire che era la stessa cosa.

In libertà d’amore…



In libertà d’amore…

Raccolta di poesie di Fra’ Domenico Spatola -  edita da I Buoni Cugini Editori

“L’uomo che vide l’infinito”


 Le scoperte di Srinivasa Ramanujan (interpretato nel film da Dev Patel) hanno contribuito a creare la base per gli studi sulla teoria delle stringhe, dei buchi neri e della gravità quantistica.

Un percorso per essere umani

Dobbiamo rintracciare un percorso per essere umani altrimenti ci ridurremo a peggio delle bestie. Il percorso attualmente è accidentato  ed è facile inseguire la trama della sopravvivenza o la trama della follia; ci sono pochi uomini che questo percorso non l’hanno smarrito e dobbiamo fare riferimento al loro esempio.  
 Uno di questi uomini è  Faraaz Hosain; i terroristi di Dacca gli avevano dato il permesso di fuggire dal locale, lo avevano risparmiato perché conosceva il Corano "Uccidiamo solo stranieri", avevano detto.
 Faraaz  era al tavolo con Tarishi Jain e Abinta Kabir, due amiche studentesse che vestivano abiti occidentali, e destinate perciò a morire per la visione truce degli attentatori.  Faraaz non ha voluto lasciare sole quelle due ragazze ed ha scelto di testimoniare la dignità dell’uomo.
In questa epoca buia abbiamo tutti il dovere di raccogliere qualche punto luminoso come quello di Faraaz e non lasciarlo cadere nell’oblio, perché solo da qui possiamo ripartire.
Un altro punto luminoso da non dimenticare è stato quello di Salah Farah

post inserito il 04/07/16

La brexit, la UE, certi politici e Shakespeare

Brexit o non Brexit; 
quando occorre dire qualcosa, 
certe volte, 
di certi uomini politici,
si rende necessario fare ricorso a Shakespeare:

“… Il diavolo non sapeva cosa combinava quando ha reso l'uomo politico: si è condannato da sé. E comincio a pensare che alla fine le canagliate dell'uomo faranno apparire il diavolo innocente. Con quale abilità questo signore si sforza di apparire turpe! Prende la virtù come modello per fare il male, come quelli che, col pretesto di uno zelo ardente, metterebbero a fuoco interi regni: di tale natura è il suo affetto politico. …”

il belvedere alla Scala dei Turchi

 E’ uno dei paesaggi più belli d’Italia la Scala dei Turchi, tra Realmonte e Porto Empedocle, nell’Agrigentino; ora  ha un belvedere nuovo.
 Il Comune di Realmonte ha ripristinato il belvedere pubblico, con una staccionata in legno che

Addio a quelle scazzottate liberatorie

Bud Spencer con il suo barbone è andato via; le sue scazzottate immaginarie ci hanno tenuto compagnia per tanti anni. Tutto si risolveva in favore dei buoni con una scarica di pugni;  non c’erano morti, i cattivi continuavano ad incassare pugni su pugni finché non abbandonavano il campo.

Le estati della vita


Poesia di Maria Luisa Ferrantelli – letta nell’incontro dei Poeti dell'Ariete del 15 giugno 2016

Wikimania a Esino Lario

Chi non è passato da Wikipedia, per un’informazione veloce o un’informazione più approfondita? Come compensare questo grande lavoro gratuito?

Ma chi fondò la lingua italiana?

Il ritrovamento (nel 2013) di alcune poesie della scuola siciliana in una biblioteca lombarda,

ANTONIN ARTAUD: LA DISSOLUZIONE DELLE FORME E LA PRODUZIONE DEL MONDO

ANTONIN ARTAUD: LA DISSOLUZIONE DELLE FORME E LA PRODUZIONE DEL MONDO
di Federico Zaffuto
continua a leggere per aprire tutti i link dell'opera completa 

ad Ashraf Fayadh

Poesia di Francesco Zaffuto, letta nell’incontro de I Poeti dell’Ariete del 18 Maggio 2016,  dedicata a Ashraf Fayadh. La poesia presenta una traduzione in inglese di Federico Zaffuto per farla pervenire al sito web del poeta in prigione

ad  Ashraf Fayadh

Oltre Babele


poesia di Francesco Zaffuto

Oltre Babele

TRE SONETTI



Maurizio Vitta
  
Tre sonetti

Leopardi nelle sculture di Tripisciano

Lo scultore Michele Tripisciano volle rappresentare il poeta Giacomo Leopardi in due momenti creativi poetici: quello delle Rimembranze e quello della Ginestra.

Leopardi delle Rimembranze op. 1

La copertina di un libro come opera d’arte


Gli antichi castelli arabescati vi precipitano in una Sicilia dorata che gronda di battaglie - copertina di Niccolò Pizzorno 

Il MODERNO è MORTO


poesia dalla raccolta di Vittorio Stringi “Oltre l’Accaduto”

Il MODERNO è MORTO

Povertà – poesia di Giandiego Marigo

 Sulla povertà siamo abituati a leggere articoli, saggi e studi; impariamo, diciamo di impegnarci per superarla,  eppure sta sempre là a padroneggiare su milioni di uomini.  Qui,  nel suo linguaggio poetico,  Giandiego Marigo  pone una riflessione

Roma e le scalinate di Diavù

David Diavù Vecchiato, ha regalato ad alcune scalinate romane il volto di alcune attrici molto amate;  il suo ultimo lavoro è dedicato ad Anna Magnani.

Tripisciano e il monumento a Belli


Il monumento fontana, dedicato al grande poeta romano Gioachino Belli,  è opera del grande scultore nisseno Michele Tripisciano.  

Il monumento, interamente in travertino,  è situato nel più antico e

Sole alto


La tragedia di Romeo e Giulietta e stata rivissuta da tante coppie nella guerra dei Balcani; dove l'amore è stato lacerato dalla guerra delle appartenenze.
Il fim “Sole alto” ha voluto ricordare questo amore tragedia e speranza per tutta l’umanità.
Dal 28 Aprile 2016 il film è in tutte le sale cinematografiche

IL GUERRIERO STANCO

Arpa eolica ospita questo video poesia di Calogero Di Giuseppe e gli augura tanta energia per le sue battaglie e per la sua poesia



IL GUERRIERO STANCO

La Via dell’Acquerello

La Via dell’Acquerello

ESPOSIZIONE PERSONALE DI CLAUDIO JACCARINO
Presso
LOS BURRITOS - Associazione Culturale - Varese piazza della Repubblica 7

VERNISSAGE: VENERDÌ 1 LUGLIO 2016 DALLE 18.00 

I, Daniel Blake – Palma d’oro a Ken Loach


La Palma d'oro va al regista  Ken Loach e al suo 'I, Daniel Black'

“Un’estate da godere!”

schizzo a biro sull’ultimo incontro del 15 giugno 2016 – f.z. 

I Poeti dell’Ariete hanno concluso i loro incontri di lettura di poesia il 15 giugno 2016 e riprenderanno i loro incontri, dopo una lunga pausa estiva,  il 19 ottobre 2016, sempre di mercoledì al Gran Caffè al Foro di Milano.
 Il tema dell’incontro di ottobre sarà: “il piacere dell’ombra”
In questo post Arpa eolica saluta il gruppo e inserisce:

La Storia dalla B alla R in 22 vignette di Portos

Arpa eolica ringrazia Franco Portinari (Portos) che ci ha permesso di usare le sue vignette per rintracciare una parte della storia d’Italia degli ultimi due anni.
Un precedente viaggio l’avevamo già fatto con il post del 2013 
 ( © copyright - per ogni riproduzione di queste vignette va chiesto il permesso all’autore https://portoscomic.org/  - https://www.facebook.com/franco.portinari?fref=ts  )


La Storia d'Italia dalla B alla R in 22 vignette di Portos


Dopo la Parentesi tecnica di Monti e la brevissima parentesi Letta, entrambi caduti,

e mentre il Vecchio Ottimista è caduto in un buio Fitto,

La paci, poesia di Giovanni Meli


La Paci - poeia in siciliano di Giovanni Meli (l'Abbati) - testo in italiano a fronte

Street art e lotte in Francia


E’ spuntato, a Le Havre, tra i container del porto, un pugno chiuso alto una quindicina di metri.

Vecchio quanto l’Italia, il più grande albero d’Europa


Per la sezione Itinerari di Arpa eolica, ecco un albero da visitare come un tempio, si trova a Palermo: è vecchio quanto l’Italia, ma enorme, forte e rigoglioso.

COME LA LUNA


poesia di Maria Luisa Ferrantelli 

Nell'intercapedine del solstizio

Poesia di Dario Pericolosi, letta in occasione del reading di poesia del gruppo I Poeti dell'Ariete del 15 giugno 2016.
Arpa eolica ringrazia l’autore per il permesso di pubblicazione su questo blog.

il Belli e le doti per fare il prete


Il Papa  ha annunciato che intende 
di studio sul diaconato femminile nella Chiesa.  Il diaconato, infatti, è il primo grado dell'ordine sacro, seguito dal sacerdozio e dall'episcopato.
 I diaconi possono amministrare alcuni sacramenti tra i quali il battesimo e il matrimonio e in alcuni paesi ci sono intere regioni nelle quali sostituiscono ormai i sacerdoti nella guida delle comunità parrocchiali. Certo non preti completi ma dei possibili coadiuvanti.
 Riuscirà Papa Francesco ad aprire questa strada? Ai posteri l’ardua sentenza.

“Meta”, il nuovo poema di Marco Boietti

presentazione di Dario Pericolosi

Amici della Poesia, mi ritrovo con vero piacere a presentarvi “Meta”, il poema fresco di fantasia uscito dalla sapiente testa di Marco Boietti. Considero l'artista milanese un valido afecionados del mio blog Calcio alla Poesia.
Il libro di Marco si apre con

Bufalino A Venti Anni Dalla Morte

Gesualdo Bufalino, uno dei più grandi scrittori siciliani,  scomparve tragicamente 20 anni fa – il 14 giugno 1996 – Gaspare Agnello che lo conobbe lo ricorda in questa memoria – pubblicata sul suo sito http://www.gaspareagnello.it/
Arpa eolica ringrazia Gaspare Agnello per il permesso di pubblicazione su questo blog.