serata di haiku al Ponte delle gabelle

L’Associazione La Conta vi invita a partecipare
alla serata di poesia con 
SILVANA CERUTI e 
ALBERTO FIGLIOLIA 
che avrà luogo, con ingresso libero
 lunedì 23 ottobre 2017, alle ore 21,00
al CAM Ponte delle Gabelle, in Via San Marco, 45
a Milano.

SILVANA e ALBERTO presenteranno una selezione di haiku tratti dai loro  libri e ci parleremo di questo affascinante genere cercando di coinvolgere il pubblico presente. Una serata di haiku, bella e speciale da non perdere!!!

Rosario Villari, una vita per la Storia

Un saluto al Professor Rosario Villari, morto ieri 18 ottobre 2017 all’età di 92 anni.   
Era uno storico che amava studiare la Storia ed anche viverla. La sua vita di studioso è stata accompagnata fin dalla giovinezza dalla passione politica e dall’attenzione ai problemi sociali.
Uomo del sud, nato a Bagnara Calabra (Reggio Calabria), partecipò ai movimenti dei contadini per la riforma agraria. Il Sud con la questione meridionale, fu una delle sue  tematiche di studio e di lotta;  ricordiamo tra i suoi lavori “Mezzogiorno e contadini nell’età moderna” (Laterza, 1961) e la preziosa antologia  “Il Sud nella storia d’Italia” (Laterza 1961, seconda edizione aggiornata, 1978). 

"INCHIOSTRI D'AMORE" dai carteggi fra Vladimir Lenin e Inessa Armand

Il 21/Ottobre/2017 ore 21.00
Al Teatrino della Villa Reale di Monza 
Lettura scenica dai carteggi 
fra Vladimir Lenin e Inessa Armand
Voci Recitanti: Alessandro Baito, Cinzia Brogliato, Ivan Ottaviani, Paola Perfetti, Giuseppe Mansi, Gloria De Remigis e Marco Vimercati.
Con la partecipazione 
di Magdalena Aparta (mezzosoprano) accompagnata da Rosalia Manenti.
 Testi a cura di Ettore Radice.
Ingresso libero
Si stabilì a Cracovia e qui intrecciò una breve relazione con Lenin, terminata a dicembre con la partenza d'Inessa per Parigi. Lo testimonia la lunga lettera spedita a Lenin poco dopo il suo arrivo nella capitale francese:
« [...] Noi siamo separati, caro, ed è così doloroso per me. So bene, sento che tu non tornerai mai qui! Ritrovando questi luoghi così familiari, ho compreso chiaramente, come mai prima, il posto gigantesco che tu avevi tenuto nella mia vita, quand'eravamo insieme a Parigi; che tutto quel che vi avevo fatto era legato dai mille fili dei miei pensieri per te. Tuttavia, a quell'epoca, io non ero del tutto innamorata di te, ma t'amavo già molto. Potrei, oggi come allora, fare a meno dei tuoi baci, se solo potessi vederti, potessi parlarti qualche volta! Sarebbe una gioia per me e non farebbe male a nessuno. Perché hai voluto privarmene? Mi domandi se sono arrabbiata per il fatto che tu abbia deciso la nostra rottura. No, perché penso che tu non l'abbia fatto per te [...] »



post inserito il  19/10/2017
Altri post di Arpa eolica della sezione Teatro
Per i post recenti o in evidenza di Arpa eolica vai all’Home page

FONOGRAMMA DALLA STORIA


Un fonogramma dalla Storia, per non dimenticare.
È il 16 ottobre del 1943, il "sabato nero" del ghetto di Roma. Alle 5.15 del mattino le SS invadono le strade del Portico d'Ottavia e rastrellano più di mille persone, tra cui oltre 200 bambini. Due giorni dopo, alle 14.05 del 18 ottobre,  vengono fatti partire in vagoni piombati verso i campi di concentramento. Questo è il fonogramma di trasmissione che inchioda alle responsabilità anche i fascisti italiani. Il “mille circa” sta a dimostrare la cura approssimativa del carico fatto dai fascisti.
Il 23 ottobre, i tedeschi sembrano più precisi,  un trasporto di 1.035 Ebrei - donne, uomini e bambini - arrivò da Roma a Auschwitz. Dopo la selezione, 149 uomini e 47 donne furono registrate nel Campo. Le restanti 839 persone furono uccise nelle camere a gas.
Questo documento è stato condiviso dalla pagina facebook.



post inserito il  17/10/2017
Altri post di Arpa eolica della sezione Storia
Per i post recenti o in evidenza di Arpa eolica vai all’Home page

“CON L'ESTATE ALLE SPALLE”


“CON L'ESTATE ALLE SPALLE”

Vieni a leggere una poesia … al Gran Caffè al Foro!
Mercoledì 18 ottobre 2017 ore 17,30
RIPRENDONO
gli incontri mensili di lettura libera di poesia a tema,
organizzati da “I POETI DELL’ARIETE”
al GRAN CAFFE’ AL FORO RINNOVATO,
Foro Buonaparte, 67 – Milano - MM1 Cairoli
Tema indicativo: “CON L'ESTATE ALLE SPALLE”.
L’estate è ormai alle spalle, le vacanze sono un ricordo. È stata un’estate torrida, crudele per i vasti incendi. Un disastro ecologico che rimane indelebile nelle nostre menti. Col maltempo e il brusco calo delle temperature siamo in pieno clima autunnale e noi torniamo alle attività di tutti i giorni. E così, lasciandoci l’estate alle spalle e guardando avanti, riprendiamo i nostri incontri di poesia. Augurando a tutti un Buon inizio vi regalo alcuni versi della bellissima poesia
“L’Estate è finita” di Emily Dickinson:
“Sono più miti le mattine/
e più scure diventano le noci/
e le bacche hanno il viso più rotondo./
La rosa non è più nella città./ …”. 

Vi aspetto, non mancate! Cari saluti.
Luigi Giurdanella. 

Incontro aperto a tutti, per dovere di ospitalità si suggerisce una consumazione al bar.

post inserito il  13/10/2017
Altri post di Arpa eolica della sezione Poesia

Per i post recenti o in evidenza di Arpa eolica vai all’Home page
 Benvenuti  su Arpa eolica, scorrendo l’
Home page>  trovate i post più recenti e in evidenza
Con un clic  Il progetto  i   Contatti  
le sezioni  Poesia - Narrativa - ARTE -
Teatro - Cinema - Musica - Recensioni - Satira - Itinerari
 Storia – Scuola – fatti e pensieri 
Cliccando sui nomi dell'elenco generale degli autori, sulla colonna a destra del blog, vengono richiamati tutti i post dove sono stati citati. 

Incontri su Cassola e il disarmo

Proseguono gli incontri sul libro di Angelo Gaccione su
 Martedì 17 ottobre 2017 ore 17.45
        Sala Rappresentanza - Palazzo Ducale, LUCCA
Intervengono - Angelo Gaccione curatore del libro -  Daniele Luti studioso del pensiero di Cassola
L’incontro sarà replicato a Lucca il 18 ottobre alle ore 10.30 per le scuole superiori del territorio
 Giovedì 19 ottobre 2017 ore 18.00
A Milano presso Casa della Cultura – Via Borgogna 3 –
(MM1 – San Babila)
Intervengono - Angelo Gaccione, scrittore -Giuseppe Natale, presidente Anpi Crescenzago - Chiara Pasetti, saggista e drammaturgo - Giuseppe Oreste Pozzi, psicoanalista
post inserito il  14/10/2017
Altri post di Arpa eolica della sezione Narrativa e saggistica 

Per i post recenti o in evidenza di Arpa eolica vai all’Home page

LAUTREC a MILANO



TOULOUSE-LAUTREC  
il mondo fuggevole
Al Palazzo reale di Milano
dal 17 ottobre 2017 
fino al 18 febbraio 2018

La mostra di Henri Toulouse-Lautrec a Palazzo Reale di Milano, organizzata in collaborazione con il Musée Toulouse-Lautrec di Albi, istituzione che conserva la più importante collezione al mondo dell'artista, rappresenta un'occasione unica.

‘900 in pittura a Bologna


I Rivoluzionari del ’900 
BOLOGNA, PALAZZO ALBERGATI
dal 17 OTTOBRE 2017 –  
fino all’11 FEBBRAIO 2018
Capolavori dall’Israel Museum di Gerusalemme

Quella foto di 50 anni fa

Ieri, 9 Ottobre 2017,  si è celebrato un triste anniversario: quello  di un’uccisione e forse anche quello di una foto molto drammatica, l’esposizione del corpo straziato di Ernesto Guevara el Che.

L’Ottobre di John Reed

 I dieci giorni che sconvolsero il mondo 
(narrazione giornalistica e storica della Rivoluzione dell’Ottobre 1917 in Russia )
di  John Reed,
scrittore e giornalista americano,
presente in quei giorni a Pietrogrado.
 John Reed compiva giusto trenta anni nell’Ottobre del 1917 (era nato a Portland nell’Ottobre del 1887), era animato da una forte propensione ad interessarsi della giustizia sociale e come giornalista era stato testimone di diverse lotte.
 Nell'autunno del 1917 John Reed andò in Russia spinto dall'ansia di osservare da vicino gli eventi rivoluzionari che avevano portato alla caduta dello zarismo ed alla nascita dei Soviet operai.  Nell'Ottobre si trovò ad essere testimone diretto degli eventi rivoluzionari, li visse e li narrò da giornalista della Storia.

Colombo e chi inghiotte la Storia

La Storia non si inghiotte come un pasto divorato distrattamente, va studiata con la necessaria fatica per non ricadere nelle stesse tragedie. Va studiata e fatta studiare con cura alle giovani generazioni.  E se qualche statua rimane in piedi ci può aiutare a ricordare le tragedie della Storia.  L’abbattimento dei cimeli storici va nella direzione di dimenticare, invece abbiamo necessità di ricordare.

Il 13 ottobre e la strana alternanza scuola lavoro

Gli studenti il 13 ottobre 2017 non andranno a scuola e manifesteranno; anzi addirittura sciopereranno, poiché la nuova “Buona scuola” li ha fatti diventare lavoratori senza paga.
La cosiddetta alternanza scuola-lavoro è obbligatoria per tutti gli studenti dell'ultimo triennio delle scuole superiori, anche nei licei; ed è una delle innovazioni più significative della legge 107 del 2015 (La Buona Scuola).  Il monte ore obbligatorio è di 400 ore negli istituti tecnici e professionali e 200 ore nei licei –  e la frequenza a questa alternanza è stata considerata obbligatoria dalla nuova normativa ai fini dell’ammissione agli esami di maturità.

Fischer a Firenze, ma … a Piazza della Signoria


La statua di Urs Fischer 'Big Clay #4' collocata in piazza Signoria ha suscitato diverse polemiche: nei giorni scorsi erano arrivate anche quelle del critico d'arte Philippe Daverio, che aveva definito l'opera “adatta a una discarica”.
Ma a parte ogni considerazione sull’opera di Fischer,  la scelta della collocazione in Piazza della Signoria è stata errata; riportiamo qui le considerazioni  apparse su
La questione della validità dell’operazione si pone però, probabilmente, in merito alla collocazione, nel senso che Piazza della Signoria è certamente un luogo moderno, ma lo è in quanto espressione di un pensiero universale, di una bellezza senza tempo che ha già raggiunta la perfezione, e per questo trova difficile dialogare armoniosamente con l’arte contemporanea, soprattutto quando è invasiva come nel caso di Fischer. His fretus, di qualunque artista siano le opere, difficilmente potranno generare altro se non polemica o comunque perplessità.

“Van Gogh Tra grano e cielo"

“Van Gogh  Tra grano e cielo"

alla  Basilica Palladiana di Vicenza

 dal 7 ottobre e fino all'8 aprile 2018

con 129 opere dell'artista

Shostakovich "October"



Chissà come sarà ricordata in Russia la Rivoluzione russa del 1917.  Sono passati giusto cento anni, tante cose sono accadute e tante cose sono tramontate.  
 A dieci anni dalla rivoluzione del 1917 Dmitri Shostakovich componeva la sua Seconda sinfonia per celebrare l’evento a cui dette il sottotitolo di “Ottobre”.

MOSTRA DI KUNIYOSHI A MILANO

"Kunyioshi,
il  visionario  del  mondo  fluttuante"

al  Museo della Permanente
di Milano

 dal 4 ottobre 2017 al 28 gennaio 2018 

 Con 165  silografie policrome esposte, tutte provenienti dal Giappone, ci si avventura nel mondo visionario e coloratissimo di Kuniyoshi, dove si mescolano delicatezza e ironia.

Catalogna: cosa avrebbe potuto dire Thomas Jefferson

Catalogna: cosa avrebbe potuto dire Thomas Jefferson.
Che strana cosa sostenere dei principi in certi momenti e negarli in altri momenti. Forse fa parte della storia della retorica della democrazia. Ci sembra opportuno oggi 1° Ottobre 2017 andare a rileggere il discorso di Thomas Jefferson del 1776

L'ORIGINI DI LU MUNNU - di Giovanni Meli

Il 13 settembre 2017
è stato ripubblicato
L’ORIGINI DI LU MUNNU
di Giovanni Meli – l’Abati
Poema inonico-filosofico in Siciliano
nella originale edizione del 1814 curata dallo stesso Poeta,
con traduzione a fronte in Italiano di Francesco Zaffuto,
con le ottave postume ritrovate da Agostino Gallo,
con tutte le note filosofiche dello stesso Giovanni Meli,
con le note di traduzione delle più difficili e antiche parole siciliane,
con le note biografiche su Meli e su come nacque questa straordinaria
opera,
con un disegno di Giove creatore di Dafne Zaffuto

Quale fu l’origine del mondo?

4° BIENNALE DEL LIBRO D'ARTISTA - NAPOLI



A Napoli tra il 19 agosto e il 4 settembre 2017 si è tenuta la quarta
esposizione biennale del Libro d’Artista – i tre video qui proposti

Scuola: mensa, una minestra per tutti

E’ stata addirittura Save the children, nei primi di settembre 2017,  a denunciare lo stato di disagio in cui si vengono a trovare gli alunni nelle scuole italiane al momento del pasto nelle mense scolastiche.
Quasi metà degli alunni (il 48%) delle scuole primarie e secondarie di primo grado non ha accesso alla mensa scolastica. L’assenza di regole condivise, inoltre, contribuisce all’ampia disparità nelle modalità di accesso e di erogazione del servizio.
(Non) tutti a mensa è il rapporto di monitoraggio sul servizio di refezione scolastica che curiamo da quattro anni.

George Orwell: Omaggio alla Catalogna

In questi giorni stiamo assistendo alla drammatica situazione politica in Catalogna. La lotta per l’indipendenza della Catalogna viene da lontano e lo dimostra anche un testo di George Orwell del 1937 "Omaggio alla Catalogna"

L’ Europa circa cento anni fa



La Guerra  iniziata il 28 luglio 1914  continuerà a durare per tutto il 1914, 1915, 1916,1917,  e il 1918
fino alle ore 11:00 dell'11 novembre 1918.

I post di Arpa eolica dedicati al
l’Europa di circa cento anni fa.

Testi integrali in rete

Arpa eolica ha inserito in questa pagina i post con testi integrali di narrativa, teatro e saggistica - o con link che indicano la reperibilità dei testi integrali in rete

ANTONIN ARTAUD: LA DISSOLUZIONE DELLE FORME E LA PRODUZIONE DEL MONDO

ANTONIN ARTAUD: LA DISSOLUZIONE DELLE FORME E LA PRODUZIONE DEL MONDO
di Federico Zaffuto
continua a leggere per aprire tutti i link dell'opera completa 
Questo saggio su Artaud è stato pubblicato integralmente su Arpa eolica in diverse puntate.  

Il Velo di Maya

Il Velo di Maya
Per chi è stanco, deluso, annoiato, contrariato dalla volgarità e dalle contumelie che affollano non soltanto blog e media in generale, ma anche i dibattiti televisivi, “salotti” che talora si trasformano in veri e propri ring senza esclusione di colpi
Dario Francesco Pericolosi ci scrive che vale la pena di fare una passeggiata su un nuovo giornale,  appena nato in rete
Il Velo di Maya (Magazine)
di Paolo Corticelli

e l’editoriale di fondazione

Avete tempo per una poesia?

Avete tempo per una poesia?
allora un clik su
La pagina della poesia di Arpa eolica

immagine - particolare di "una sera d'inverno" di Eugenio Prati
post inserito il 11/01/2017
Per i post recenti o in evidenza di Arpa eolica vai all’Home page

Pagina dedicata a Vincenzo Di Lalla

Note sul suo sito, i due racconti inseriti su Arpa eolica, e una sua poesia ...

Microlibri con Arpa eolica


Alla ricerca di un dopo  
Raccolta di poesie di Francesco Zaffuto

  Il dopo filo conduttore dell’umano,
necessario per non  annegare
nel travaglio del presente
e nella nostalgia del passato.

pag. 47 di Francesco Zaffuto © Copyright
giugno 1988 –  Cultura duemila editrice - Ragusa
€ 5,68 + spese spedizione Totale € 7,00
CON MICROLIBRI ARPA EOLICA

MOSTRE

Mostre segnalate con post su
Arpa eolica

Sankara - "... e quel giorno uccisero la felicita' "



Quando diciamo aiutiamoli a casa loro ...

Una pagina della storia dell'Africa
https://it.wikipedia.org/wiki/Thomas_Sankara

documentario realizzato da Silvestro Montanaro
https://www.facebook.com/silvestro.montanaro

post inserito il 19/10/2016
Altri post di Arpa eolica della sezione Storia
Per tutti i post recenti di Arpa eolica vai all’Home page

C’è un’ordine di piorità nell’esistenza

Se pensiamo alla nostra esistenza fisica è immediato il pensiero all’acqua e al cibo.

L’Aceddi o L’Oceddi

Il disegno grafico © di Dafne Zaffuto  della copertina del libro “L’Aceddi” – poesie siciliane di Giovanni Meli con traduzione in italiano a fronte – il disegno illustra la favola morale “L’AQUILA E LU RIIDDU”

PAGINA DEDICATA A LUIGI PIRANDELLO


28 giugno 2017
Luigi Pirandello
nato ad Agrigento (Girgenti) 
il 28 giugno 1867
A  150 anni dalla sua nascita nelle sue opere letterarie e teatrali si muove e pensa l’uomo contemporaneo con tutte le sue ansie nell’assurdo che lo circonda. Gli uomini e le donne di Pirandello combattono, ognuno a suo modo, come dei giganti nel loro dramma quotidiano.

Il romanzo “L’Abate Meli”

Il romanzo di Luigi Natoli  “L’Abate Meli”  non è un romanzo biografico sul poeta siciliano,  è un particolare intreccio narrativo per evidenziare la poetica e la filosofia del Meli.  Il romanzo scorre su due binari: quello di un’ intricata vicenda avventurosa e amorosa dove i buoni sono perseguitati ingiustamente; e quello della vita del poeta Giovanni Meli che interviene in aiuto solidale per dovere e simpatia.
 Il Meli è il protagonista indiretto,  interviene con la sua fama, con le sue poesie e con i pochi denari a sua disposizione in aiuto di individui che sarebbero travolti dagli eventi. Alcuni episodi documentati della vita di Meli, come: la sorella pazza, il furto subito, le sue ristrettezze economiche, vengono intrecciate con le altre vicende del romanzo.

JORIO VIVARELLI E I GRANDI SCULTORI DEL SUO TEMPO


JORIO VIVARELLI E I GRANDI SCULTORI DEL SUO TEMPO
fino al 18 Novembre 2017 a PISTOIA 
Presso Villa Stonorov e Fondazione Pistoiese Jorio Vivarelli, Via di Felceti 11
INGRESSO LIBERO

HONORÉ DAUMIER: ATTUALITÀ E VARIETÀ

HONORÉ DAUMIER: ATTUALITÀ E VARIETÀ 
Bellinzona – Canton Ticino Svizzera –
Al Museo Civico di Villa dei Cedri
fino al 7 gennaio 2018