Caro Professore

Tanti lo ricorderanno come l’autore de “Il nome della rosa” uno dei romanzi più letti della letteratura moderna, e saranno tantissimi che lo ricorderanno per il film realizzato sul romanzo; ma Umberto Eco era tanto di più: era studioso di semiologia, un professore, un filosofo, ed anche un polemista. Umberto Eco aveva un pregio in più: ci si poteva litigare. Dico un pregio perché nella comunicazione del pensiero la possibilità di confrontarsi, anche aspramente, è un pregio rispetto a una sonnolenta condivisione. Giorni addietro avevo messo da parte un suo intervento su Hayez ed avevo voglia di litigarci; oggi posso solo dire: mi dispiace tanto Professore di non poter litigare con Lei. Ci mancherà professore, andremo sempre a consultare qualcuno dei suoi libri di semiologia. (f.z.)
Immagine e notizia da

Una biografia in rete
post inserito il 20/02/16
Per tutti i post recenti di Arpa eolica vai all’Home page

1 commento:

  1. Quando ho letto la notizia, questa mattina, ho percepito un gran senso di vuoto perchè Eco mi mancherà, come sempre mancano le persone di rara intelligenza. Ai premi e riconoscimenti vari, vorrei aggiungere un mio grosso grazie. Grazie per avermi incuriosita, per le ricerche che mi ha costretto a fare, per la fatica di seguirlo su stade che mi erano sconosciute e ostiche e per quella impossibile voglia di guardare alla sua altezza.

    RispondiElimina

Post aperto a dibattito, si possono inserire commenti immediatamente ed automaticamente – i curatori di arpa eolica si riservano di cancellare rettifiche e commenti che possano contenere offese a terzi o appelli alla violenza. Grazie per i commenti che andate ad inserire.